Comunicazione di indizione della Giornata per l'Approfondimento e lo Sviluppo del Dialogo Ebraico-Cristiano (17 gennaio) - Italia

Tutti i documenti (830)

Ablondi, Alberto, CEI - Segretariato per l'Ecumenismo eil Dialogo

Italia       30/10/1989

Livorno, 30 ottobre 1989


Agli E.mi
Membri della
Conferenza Episcopale Italiana
Loro Sedi


Venerato Confratello

mi premuro comunicarLe una nuova importante iniziativa della Chiesa in Italia per il dialogo "Ebraico-Cristiano".

Il Consiglio Permanente nella seduta del 28 settembre u.s. ha accolto la proposta del Segretariato per l'Ecumenismo e il Dialogo della CEI per la celebrazione di una giornata dedicata all'approfondimento e allo sviluppo del dialogo religioso "Ebraico-Cristiano", e precisamente il 17 Gennaio di ogni anno.

La data precede immediatamente la "Settimana di Preghiere per l'Unità dei Cristiani". Questa collocazione cronologica sottolinea la distinzione che il "dialogo" con gli Ebrei deve avere dall'Ecumenismo. Nello stesso tempo la vicinanza delle due celebrazioni suggerisce l'attenzione ai valori comuni, soprattutto fondati nella Bibbia, che Ebrei e Cristiani condividono.

Poiché si tratta di muovere i primi passi di una nuova esperienza, a nome
del Segretariato mi premuro sottolineare:

LO SPIRITO DELLA "GIORNATA" è l'approfondimento del dialogo religioso Ebraico-Cristiano attraverso: una maggiore conoscenza reciproca; il supera mento dei pregiudizi; la riscoperta dei comuni valori biblici; iniziative comuni per la "giustizia, la pace e la salvaguardia del creato"; e, dove possibile, scambi di visite in forme diverse.

L'OPPORTUNITA' di rendere nota l'iniziativa ed il suo spirito nelle diverse Comunità parrocchiali, religiose e associative della Diocesi.

L'UTILITA' di coinvolgere nella preparazione il Delegato Diocesano e la Commissione per l'Ecumenismo e il Dialogo.

UN EVENTUALE RAPPORTO con Comunità Ebraiche, in analogia con il rapporto che, anche nella preparazione di questa iniziativa, il Segretariato per l'Ecumenismo e il Dialogo della CEI han tenuto con le espressioni dell'ebraismo in Italia.

L'ATTENZIONE NEL PRECISARE come l'iniziativa risponda solo alle esigenze di un dia:logo religioso, con esclusione quindi di qualunque riferimento politico; nello Spirito cioè dei documenti Conciliari e dei documenti precedenti della CEI.

Infine, per alcune indicazioni bibliografiche e per elementi di documentazione, Voglia gradire la allegata scheda.

Con fraterno augurio di buon lavoro, con gratitudine per l'attenzione in unione di preghiera.

+ Alberto Ablondi
Vescovo di Livorno
Presidente del Segretariato per l'Ecumenismo e il Dialogo

84 visualizzazioni.
Inserito 01/01/1970